La trasmissione del papilloma virus: come avviene e la prevenzione

Il papilloma virus (o anche semplicemente Hpv) è un virus molto diffuso e si trasmette soprattutto per via sessuale. Come ci si può proteggere ed esiste una terapia preventiva?




Esistono circa 120 tipi differenti di papilloma virus e di questi quasi 40 interessano soprattutto la zona dei genitali e sono collegati, purtroppo, allo sviluppo del tumore (da quello alla cervice a quello all’ano). Molte persone entrano in contatto con questi virus attraverso rapporti sessuali non protetti e con partner a rischio.

Come sempre, il rischio di contrarre il virus quindi aumenta con l’aumentare del numero dei partner sessuali. È quindi molto importante conoscere la persona cui si sta facendo l’amore, evitando il sesso occasionale, e indossare sempre una precauzione, come il preservativo. Ricordiamo che comunque questo prodotto contraccettivo non elimina totalmente il rischio di infezione.

La maggior parte delle infezioni è transitoria e il corpo guarisce da solo, in una piccola percentuale, purtroppo, causa lesioni e favorisce l’insorgere di carcinoma. Per la prevenzione, è davvero molto importante fare ogni anno una visita completa ginecologica con pap test, che serve a individuare lesioni precancerose. Da qualche anno, inoltre, è commercializzato il vaccino contro l’Hpv, consigliato soprattutto alle adolescenti (i 9 e i 13 anni). Il vaccino andrebbe somministrato alle giovani donne che non hanno una vita sessuale attiva. Ovviamente è consigliato fino a 26 anni, anche nei giovani maschi, anche se per l’uomo la medicina ha bisogno di ulteriori test e studi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail