Rosacea: consigli per tenere a bada la couperose in estate

La rosacea, o couperose, è una dermatite cronica che si manifesta con rossore sulla zona centrale del viso, di solito ai lati del naso e sulle guance. Può arrivare a qualunque età e una volta arrivata se ne rimane lì ben salda, nonostante le cure che riescono a proteggere la pelle sensibilizzata ma non a guarirla del tutto. Che fare in piena estate per evitare danni? È quello che mi ha chiesto una mia amica disperata durante una rappresentazione teatrale all’aperto, sotto il sole cocente siciliano.

Mi sono informata tempestivamente chiedendo consiglio ad un’amica dermatologa ed ecco quali sono i suggerimenti da tenere presenti per evitare che peggiori, specialmente in estate con l’esposizione solare.


  • Bisogna sempre evitare gli sbalzi termini troppo bruschi, passando da luoghi molti caldi a luoghi climatizzati e viceversa.
  • Bisogna limitare i cibi molto piccanti e speziati, che hanno un effetto sulla vascolarizzazione e che rendono quindi più evidente la presenza di capillari sul viso.


  • Limitare drasticamente per la stessa ragione il consumo di alcolici.
  • Usare sempre una protezione solare molto alta, se possibile con filtri fisici oltre che chimici, in modo da proteggere la pelle dai raggi solari. Non esporsi mai nelle ore più calde, preferendo l’ombra, né stare troppo vicini a fonti di calore.
  • Utilizzare cosmetici molto leggeri, privi di profumi e sostanze potenzialmente irritanti. Chiedere sempre consiglio al dermatologo sull’opportunità di utilizzare creme specifiche anziché i vostri soliti trattamenti cosmetici che fino ad ora non vi hanno dato fastidio ma con la rosacea possono provocare irritazioni.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail