Linfociti T: cosa sono, a cosa servono i linfociti e quanti tipi ne esistono?

I “linfociti T” e le loro funzioni più importanti: alcune informazioni utili sull’argomento

Linfociti T

Cosa sono i linfociti T e qual è la loro funzione? I linfociti T sono dei globuli bianchi che appartengono appunto alla famiglia dei linfociti (che si distinguono in tre gruppi, i linfociti B, i linfociti T e le cellule natural Killer). Essi derivano dalle cellule staminali del midollo osseo e maturano e si differenziano in un piccolo organo ghiandolare, ovvero il timo (da cui deriva il nome di questi linfociti). Essi svolgono un ruolo importantissimo per quanto concerne l’immunità contro agenti patogeni intracellulari, come ad esempio i virus oppure alcuni batteri, hanno un'azione antitumorale e sono determinanti nei casi di rigetto dei trapianti.

 

I “linfociti T” sono deputati alla difesa cellulo-mediata, ed intervengono su diversi livelli, nella stimolazione ed attuazione della difesa immunitaria del nostro organismo, ad esempio in caso di infezioni ad opera dei microbi intracellulari, e si distinguono in quattro diverse sottopopolazioni, ovvero i “linfociti T citotossici”, i “linfociti T helper”, i “linfociti T suppressor” e infine, i “linfociti T DHT”.

 

Nel primo caso, ovvero quello dei “linfociti T citotossici”, la loro funzione è essenzialmente quella di attaccare e distruggere direttamente il materiale antigenico. I “linfociti T helper” hanno la funzione di aumentare la risposta immunitaria e di stimolare la produzione di anticorpi e citochine, per rendere attivi altri linfociti-T.

 

I “linfociti T suppressor” smorzano al contrario la risposta immunitaria, evitando in tal modo che essa diventi eccessiva e che danneggi l’organismo, ed infine linfociti T DHT hanno la funzione di mediare durante fenomeni infiammatori.

 

via | MyPersonalTrainer

Foto | da Pinterest di Richard Jones

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO