Contro l'alopecia areata arriva la cura del vampiro

Iniettare plasma arricchito di piastrine nelle aree calve attiverebbe le cellule staminali, promuovendo la ricrescita dei capelli. Ecco come funziona la nuova terapia anti-calvizie messa a punto da ricercatori italiani

alopecia areata cura del vampiro

Per curare l'alopecia areata potrebbe bastare un po' di sangue: la “cura del vampiro”, basata su un ciclo di 3 iniezioni di plasma in 3 mesi, si è infatti rivelata un'alternativa all'intervento chirugico significativamente più efficace rispetto al trattamento con farmaci già utilizzati nella terapia di altri problemi alla pelle. A dimostrarlo è uno studio coordinato da Fabio Rinaldi, dermatologo dell'International Hair Research Foundation (IHRF) di Milano, che insieme ai colleghi della stessa IHRF, dell'Università di Brescia e dell'Hebrew University Medical Center di Gerusalemme, ha sperimentato questa tecnica, già utilizzata per ringiovanire la pelle di mani e viso, su 45 pazienti affetti da alopecia areata.

Come descritto sulle pagine del British Journal of Dermatology, i partecipanti sono stati divisi in tre gruppi. In tutti i casi il trattamento è stato effettuato solo su metà testa, mentre l'altra metà è stata sottoposta ad iniezioni di plasma - ottenuto dallo stesso paziente da trattare e arricchito, attarverso opportuni procedimenti, di piastrine -, di triamcinolone acetonide – un corticosteroide sintetico - o di un placebo.

Tutti i pazienti sono stati seguiti per un intero anno. Le analisi condotte hanno permesso di monitorare la ricrescita dei capelli, la degenerazione della loro struttura, le sensazioni di bruciore e di prurito e la proliferazione cellulare, valutata in base al livello di espressione di un noto marcatore di questo processo, la proteina Ki-67. E' stato, così, provato che il plasma arricchito di piastrine aumenta significativamente la ricrescita dei capelli nelle aree calve e che è più efficace del trattamento con steroidi.

La scoperta non apre nuove speranze solo per chi soffre di alopecia areata, ma anche per chi ha problemi di calvizie di diversa origine.

Crediamo che possa aiutare a far ricrescere i capelli alle persone che soffrono di alopecia androgenetica (la classica calvizie maschile)

ha spiegato Rinaldi.

Crediamo che sia il miglior trattamento disponibile, chirurgia a parte.

Via | The Telegraph
Foto | da Flickr di Carolyn P Speranza

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 22 voti.  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO