Proprietà benefiche del timo



I Crociati lo portavano addosso come simbolo di forza e di coraggio. I Romani bruciavano la pianta credendo che i fumi avrebbero tenuto lontano gli scorpioni. Plinio lo raccomandava come un antidoto per le morsicature e il mal di testa. A questo proposito scrisse: "Per il mal di testa un decotto preparato in aceto viene applicato sulle tempie". Il timo assieme a lavanda, rosmarino e salvia faceva parte del famoso "Aceto dei quattro ladroni", panacea universale usata soprattutto durante le pestilenze.

Le proprietà medicinali del Timo (Thymus vulgaris L.) coltivato e di quello selvatico sono molto simili e sono utilizzati in erboristeria per le proprietà antisettiche. Questa pianta assume anche i nomi comuni di "Erba salterella", "piperella", "sermollino selvatico", "amorino", "salaredda", "peperna", "sarapodda", "tummineddu", "arrigamu".

Il timo è spasmolitico delle vie respiratorie, espettorante antisettico, fluidificante delle secrezioni bronchiali, antibatterico, coleretico, carminativo, e tonico. L’olio essenziale ha una potente azione antibatterica e antifungina ed è un ottimo stimolante del sistema immunitario. Ma attenzione, il timolo (principio attivo dell’olio) è controindicato nelle enterocoloiti, insufficienza cardiaca ed in gravidanza.

Le sue proprietà producono effetti benefici su affezioni dell’apparato respiratorio come bronchiti, laringiti, faringiti, catarri bronchiali acuti e cronici e sinusiti; infezioni intestinali e urinarie; astenia fisica e psichica; difficoltà digestive dovute a meteorismo ed aerofagia; parassiti intestinali (ascaridi, ossiuri, tenia).

In cosmetica l’olio di timo viene utilizzato sulle pelli grasse per la capacità di penetrare in profondità, dove svolge un’interessante azione antisettica utile nei casi di foruncolosi. Viene utilizzato anche nella preparazione di shampoo con proprietà antisettiche ed antiseborroiche, e preparati per le micosi ed ipersodurazioni dei piedi.

E dulcis in fundo il timo è una componente del famoso liquore "Dell’amore perfetto" insieme a limone, cannella, vaniglia, macis (involucro esterno della noce moscata), coriandolo ed acquavite.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 55 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO