Sceptrin, dalle spugne di mare una sostanza per fermare il cancro

spugne di mare

Nella lotta contro il cancro fa capolino una nuova sostanza in grado di ridurre la mobilità delle cellule cancerogene, e viene dalle spugne di mare.

Le spugne di mare contengono una sostanza, chiamata sceptrin, con un livello di tossicità molto basso, che agisce sulle cellule tumorali di diversi tipi di cancro, tra cui quello ai polmoni, al seno e al collo dell'utero. La sostanza, estratta dalle spugne, rallenta la motilità cellulare del cancro ed anche contrattilità delle cellule dannose.

Gli esperimenti, condotto da un gruppo di ricercatori dell'Istituto di ricerca medica Sanford-Burnham, hanno dimostrato l'efficacia dello sceptrin prodotto in laboratorio.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail