Fagioli, arachidi e fave annientano il colesterolo cattivo

legumi

Sappiamo che dentro di noi convivono i due fratelli antagonisti, dal cui equilibrio dipende la salute del nostro cuore: sono il colesterolo buono e quello cattivo, a cui recentemente sembra essersi aggiunto un fratello, il terzo colesterolo.

Del buono non ci curiamo, ma cosa possiamo fare per tenere sotto controllo il colesterolo cattivo? Mangiare tanti legumi, e mangiarne un po' ogni giorno. Fagioli, ceci, fave, soia, piselli sono stati presi in analisi da due diversi gruppi di studio.

Il primo studio, pubblicato sul British Journal of Nutrition ha decretato che il potere di ridurre i livelli di colesterolo totale appartiene alle arachidi, mentre sono i fagioli bianchi i legumi più potenti contro LDL, il colesterolo cattivo.

Il secondo studio, pubblicato sulla rivista Nutrition Metabolism and Cardiovascular Diseases, ha analizzato i dati di 10 studi clinici, su 270 pazienti, per arrivare a stabilire che il consumo quotidiano di 80-140 grammi di legumi, a scelta tra lenticchie, piselli, fagioli o fave, per almeno 3 settimane, riduce i livelli del colesterolo cattivo di circa 8mg/dl.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: