Il cancro al seno si combatte con le microonde

senoNotizie dal fronte della lotta contro i tumori. Il cancro al seno si potrebbe sconfiggere con una nuova tecnica, che di nuovo ha poco se non l’applicazione ad un campo dal quale era prima stata esclusa. Secondo una ricerca dell’Oklahoma University Cancer Institute il trattamento a microonde riduce del 90% le possibilità che una donna affetta da tumore al seno debba ricorrere alla mastectomia, con le conseguenze anche psicologiche che comporta.

Il riscaldamento fino a 50 gradi sembra essere efficace non solo nel distruggere le cellule tumorali ma anche, in concomitanza con una terapia chemio, nell’aiutare l’efficacia farmacologica delle sostanze assunte come coadiuvanti nella terapia.

La tecnica si basa sull’uso di microonde che grazie all’alto contenuto d’acqua dei tessuti tumorali riescono ad intervenire in maniera abbastanza circoscritta. Il rischio di bruciare i tessuti circostanti si aggira con l’uso di una terapia a microonde focalizzata che agisce su un punto per volta. C’è ancora molto da sperimentare ma la via è aperta: la riduzione fino all’88% dell’asportazione del seno è una speranza concreta.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail