Sonnambulismo: come riconoscerlo e come comportarsi

Come riconoscere il sonnambulismo? E come comportarsi di fronte a persone che soffrono di questo disturbo?

Sonnambulismo

Il sonnambulismo è un disturbo che può comparire a ogni età, anche se ha una maggior incidenza tra i bambini con età compresa tra i 4 e i 12 anni e negli adolescenti. Secondo le stime, pare che 1 persona su 3 abbia sofferto di questo disturbo: c'è anche una predisposizione genetica e famigliare e il sonnambulismo si presenta con sintomi precisi.


    Camminare nel sonno
    Parlare nel sonno
    Occhi aperti con sguardo perso
    Il sonnambulo può anche compiere azioni complesse, come guidare un'auto

Cosa fare in caso di sonnambulismo? Se il bambino o il ragazzo si sveglia, cercate di rassicurarli, non dando importanza a quanto accaduto. Mai cercare di "svegliare" chi ne soffre, ma è bene vegliare sulla persona per evitare che si faccia male. Non raccontate al risveglio quello che è accaduto.

Se il fenomeno si ripete spesso, sarebbe bene indagarne le cause: si potrebbe trattare di stress, ma le cause potrebbero anche essere altre.

  • shares
  • +1
  • Mail