Bimbi meno obesi con il mandometro

bambino obeso Ricordate la vecchia regola secondo cui è importante masticare bene e lentamente? Ora è stata rispolverata con tanto di evidenze scientifiche che dimostrano quanto sia importante mangiare lentamente per non ingrassare. Un gruppo di ricercatori del Bristol Royal Hospital for Children ha realizzato un esperimento dimostrando che tenere sotto controllo la velocità con cui i bambini mangiano durante i pasti principali rappresenterebbe una valida strategia, in aggiunta all'adozione di sane abitudini alimentari, per combattere l'obesità infantile.

I ricercatori hanno utilizzato il "mandometro", un dispositivo elettronico che, posizionato sotto il piatto contenente la pietanza, sarebbe in grado di monitorare la velocità a cui questa viene consumata. Lo studio, pubblicato sul British Medical Journal, ha riguardato 106 adolescenti obesi. In particolare, i partecipanti sono stati suddivisi in due gruppi: quelli che seguivano l'approccio terapeutico basato sull'impiego del mandometro e quelli che avevano un'assistenza standard.

Per il gruppo sottoposto alla nuova strategia d'intervento, dopo 12 mesi, è stato registrato un minore aumento di peso. In aggiunta, con l'impiego della nuova apparecchiatura le dimensioni medie della pietanza si sono ridotte di 45 grammi, ed è stato osservato un significativo aumento della concentrazione di colesterolo Hdl.

Via | British Medical Journal
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail