Rimedi contro il freddo: il Vin brulè

vin brulè Le temperature rigide di questi giorni vi stanno facendo un po' soffrire? Eccovi un rimedio classico, ma un po' dimenticato: il vin brulé, bevanda inventata nel Basso Medioevo dai frati. Oltre ad avere un buon sapore, è una bevanda molto salutare tanto che si usava dire "Un bicchiere di Vin brulé scalda corpo e mente".

Questa proprietà non è dovuta solo al fatto che il Vin Brulè viene servito caldo o per la sua gradazione alcolica, ma anche perchè contiene cannella e chiodi di garofano, due spezie capaci di riscaldare il nostro organismo. Non solo. Queste due spezie, assieme alle scorze di limone ed arancia, donano alla bevanda proprietà antisettiche e disinfettanti, utili per contrastare le classiche malattie da raffreddamento, tipiche della stagione invernale.

Eccovi, dunque, la ricetta e gli ingredienti che vi occorrono: un litro di vino rosso, 200 grammi di zucchero, 8 chiodi di garofano, 2 stecche di cannella, una scorza di limone, una scorza di arancio e ½ noce moscata grattuggiata. Mescolate tutti gli ingredienti dentro una pentola e portare ad ebollizione a fuoco lento. Fate bollire per 5 minuti circa, facendo attenzione a sciogliere per bene tutto lo zucchero. Poi fate evaporare l'alcool del vino con una fiammata e accostate una fiamma libera sul preparato in modo che prenda fuoco. Lasciate che la fiammella si spenga da sola, dopo di che, filtrate il tutto e servite ben caldo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail