La pigrizia ci uccide

pigriziaA tutti sarà capitato qualche volta di morire, metaforicamente, di noia, ma è della pigrizia che dovremmo invece preoccuparci stando a quanto dichiara una recente indagine del Ministero della Salute. Nel nostro paese sono 28000 i morti all’anno per colpa della mancanza di attività fisica e delle malattie ad essa correlate.

I dati della ricerca provengono da un’analisi di un ampio settore della popolazione analizzandone usi e abitudini, ammontare del tempo trascorso davanti alla tv e ai videogiochi – specialmente allarmanti sono i dati relativi a bambini e ragazzi – e qualità della vita legata anche ad alimentazione e quantità di attività fisica svolta.

L’esito è disastroso. La pigrizia può fare seri danni non solo alla qualità della vita ma, di conseguenza, anche alla salute. Siamo indisciplinati: mangiamo male, non consumiamo abbastanza frutta e verdure, ci muoviamo sempre meno. La correlazione tra queste cattive abitudini e patologie come diabete, tumori, malattie cardiovascolari, sovrappeso e obesità è davvero preoccupante.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail