Fibromialgia: cos'è, come si cura, come si affronta

fibromialgia

Ci sono persone che si svegliano più stanche di quando vanno a dormire e persone che hanno difficoltà a muoversi senza sapere perchè; ci sono persone che si stancano subito e persone che accusano male dappertutto. Il più delle volte le loro analisi sono perfette e i medici curanti risolvono tutto con lo stress.

Invece, c'è una malattia che accomuna tutti questi sintomi ed è la Sindrome Fibromialgica o Fibromialgia, una malattia non sempre riconosciuta e ancora più raramente diagnosticata.

La Fibromialgia è una patologia della comunicazione tra le cellule, ovvero una alterazione del sistema nervoso centrale che recepisce come dolorosi stimoli che in realtà non lo sono. Le conseguenze ed i sintomi più diffusi del deficit di irrorazione sanguigna ai muscoli, conseguenza dell'iperattività del sistema nervoso, sono tensione muscolare, dolore diffuso e difficoltà al movimento nei casi più gravi.

Spesso la Fibromialgia è influenzata da fattori esterni che possono far aumentare le situazioni di dolore: influiscono sui sintomi i fattori climatici, i fattori ormonali e anche i fattori psicologici influenzati dagli eventi della vita quotidiana. Ad oggi, la Fibromialgia si può diagnosticare e curare sia con terapie naturali, che con terapie farmacologiche, sia con attività motorie, che variano dalle cure termali alla ginnastica dolce, mirate e tarate sull'individuo per non acuire la sindrome fibromialgica.

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO