E' arrivata la fine degli alimenti biologici?



Gli alimenti biologici sono per molti superiori in qualità, nutrienti e anche più salutari dei cibi normali. Per altri è solo un modo più caro di mangiare, basta guardare i prezzi. Tuttavia secondo un’analisi della Food Standards Agency (Fsa), commissionata al London School of Hygiene and Tropical Medicine, il più grande studio sull’argomento, pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, gli “AlimentiBio” non sono né più salutari né più nutrienti dei prodotti convenzionali.

"Non ci sono evidenze della superiorità dei cibi biologici in termini di nutrienti", hanno detto i ricercatori, nemmeno in relazione al prezzo più elevato. "Le differenze nel contenuto di nutrienti tra cibi biologici e convenzionali sono troppo basse per poter dare dei benefici effettivi per la salute”. Il risultato è giunto analizzando un totale di 162 studi in cui sono stati confrontate le proprietà nutrizionali degli alimenti bio con quelli normali.

Dal confronto si è evidenziato come in 10 categorie su 13 riguardanti i nutrienti contenuti non vi fossero differenze significative tra i cibi bio e quelli convenzionali. Le uniche differenze riscontrate sono state quelle dovute al metodo di coltivazione che riguarda l'uso o meno di fertilizzati come azoto o fosforo e al sistema di raccolta che, in alcuni casi, avvenendo in tempi diversi di maturazione agisce sul livello di acidità del prodotto stesso.

Gill Fine, direttore del reparto consumatori della Fsa, ha sottolineato che "I risultati di questa ricerca non devono spingere le persone ad abbandonare i cibi biologici. Molti consumatori li scelgono per ragioni di gusto o per tutela dell'ambiente. Se tuttavia gli acquistano perché pensano che siano più nutrienti, allora stanno prendendo un abbaglio".

Anche la British Nutrition Foundation si trova d'accordo con i risultati dell'analisi, sostenendo che essi confermano che "Gli alimenti biologici non sono superiori a quelli convenzionali in termini di nutrienti e benefici per la salute".

La ricerca della Fsa ha sollevato molte critiche e avrà di certo un enorme impatto sul mercato degli alimenti bio. Ma c’è chi continua a battersi per l’agricoltura biologica: "Questa ricerca ha ignorato completamente il ruolo dei pesticidi e i loro effetti collaterali", ha detto Peter Melchett della Soil Association. "Gli alimenti convenzionali ne sono completamente inondati, e questo non può che avere effetti dannosi per la salute. La nostra associazione continuerà a promuovere gli alimenti e l'agricoltura biologica".

Via Telegraph.co.uk

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: