Estate rovente: soffrire d’insonnia per colpa dell’afa

insonnia afaSono testimone diretta del disagio: il caldo mi fa perdere il sonno. È anche l’allarme che si ripropone ogni anno con l’arrivo dell’afa, difficile da sopportare soprattutto nelle grandi città e nelle zone dove il caldo si fa più umido ma fastidiosa un po’ ovunque.

Per affrontarla è bene seguire le buone norme consigliate dalla protezione civile per affrontare l’annuale emergenza caldo – idratarsi, mangiare frutta e verdura fresche, ripararsi dalle ore più calde – ma di notte come combattere l’insonnia dovuta al caldo?

Non è sempre una buona idea dormire in ambienti condizionati, ma può essere utile rinfrescare la camera prima di dormire e spegnere il condizionatore d’aria quando si va a letto, evitando di aprire porte e finestre per far scappare quel po’ di respiro conquistato. Ma questo può essere valido per chi dispone di stanze ampie e ariose, perché ad un certo punto il caldo avrà comunque la meglio.

Tenete vicino al letto una bottiglia d’acqua ed evitate, prima di andare a dormire, di consumare cibi troppo piccanti o salati e di mangiare o bere cioccolata, caffè, bibite con caffeina o superalcolici, nemici del buon riposo. Altrettanto sbagliato andare a dormire digiuni. Insomma, che la soluzione stia nell’evitare di svegliarsi e non riuscire più a riaddormentarsi per il caldo?

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail