Preparare la pelle a prendere il sole: cosa fare prima dell’esposizione solare

scrubChi tiene alla tintarella perché dona un colorito sano o perché costituisce prova di aver goduto delle tanto sospirate vacanze sa esattamente come prepararsi al sole. Ma un approccio scientifico è quello che ci vuole per essere certi di non dimenticare nessuna delle strategie utili ad intensificare l’abbronzatura senza rischiare gli effetti collaterali che vanno dal semplice arrossamento alla più fastidiosa pelle desquamata per arrivare a danni più seri come un eritema.

La preparazione inizia a tavola, consumando cibi che contengono betacarotene – frutta e verdura di colore rosso-arancio e verde scuro – che favorisce l’assimilazione della vitamina A e garantisce una buona quantità di antiossidanti per la salute della pelle. Mangiare carote il giorno prima di esporsi non serve a nulla, ci vuole un piano più metodico e a lunga scadenza. E poi certi alimenti vi fanno bene, quindi introdurli nella dieta è una mossa saggia a prescindere dal colorito ambrato che desiderate ottenere.

Prima dell’esposizione evitate trattamenti alla pelle che possano impoverirne le difese, come peeling chimico o depilazioni molto aggressive, però non dimenticate di praticare un sano scrub per eliminare le cellule morte e rinnovare l’aspetto della pelle, che dev’essere anche bene idratata. Basta un guanto di crine nella doccia oppure una manciata di zucchero o sale e olio (di mandorle ma anche d’oliva o quel che vi trovare sotto mano) da massaggiare sulla pelle prima della doccia.

Dopo il mare abbondate con una ricca crema doposole che lenisce la pelle affaticata dal sole e reidrata al meglio, rendendo la pelle morbida ed evitando la desquamazione dovuta ad eccessiva secchezza. Ricordatevi di proteggervi sempre con un adeguato fattore di protezione, specialmente se siete in cura con medicinali foto sensibilizzanti (spesso lo è l’anticoncezionale), e assicuratevi di non esservi profumati con prodotto alcolici che possono reagire con il sole macchiando la pelle.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail