Cosa bere per idratarsi in estate

Se il sole picchia e la sete si fa sentire, la soluzione è una sola: bere, bere, bere. Anzi, bisognerebbe mantenersi idratati al meglio prima ancora di avvertire la sensazione di sete. L’acqua, naturalmente, è sempre la scelta più comoda e a portata di mano, ha zero calorie e nessuna controindicazione. Ma ci sono altri modi per idratarsi aggiungendo gusto alla dieta, vitamine e sali minerali.

Oltre all’acqua che assumiamo con frutta e verdura e altri cibi che ne sono più o meno ricchi, è bene consumare una certa quantità di bevande nell’arco della giornata. I frullati di frutta sono tra le possibilità più semplici da realizzare in casa ma anche al bar, se si passa la giornata fuori. La frutta di stagione offre una grande varietà di gusti e accostamenti e basta solo un goccio di latte per una bevanda saporita, fresca ma nutriente.

La limonata è altrettanto rinfrescante e meno ricca, ma certamente più dissetante. Allungata con acqua frizzante diventa ancora più gradevole. Una variante? Acqua ben fredda e fette di limone verde immerse insieme a qualche fogliolina di menta.

Se cercate qualcosa di più sostanzioso, l’orzata o il latte di mandorla possono offrire quello che cercate. Sono però bevande molto zuccherine, quindi tenetene conto se seguite una dieta ipocalorica. Lo stesso vale per gli sciroppi utilizzati per bibite aromatizzate: fresche sì, ma caloriche.

Infine, un’ottima fonte di idratazione e di nutrienti preziosi per l’organismo possono essere anche le zuppe fredde di verdure. Anziché consumarle calde come fareste in inverno, sorbitele ben fredde di frigorifero. Il sapore è garantito insieme alla freschezza.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: