Fare sport con 40 gradi all'ombra

sport estateCi vuole coraggio per uscire nella calura estiva con pantaloncini, cardiofrequenzimetro e la determinazione di fare sport nonostante il caldo torrido. Ma se questo coraggio lo trovate dando fondo alla vostra forza di volontà residua dopo un lungo inverno in palestra e lo sforzo da prova costume, buon per voi. Attenzione, però, a non strafare: allenarsi con il caldo può diventare più faticoso del previsto e avere spiacevoli conseguenze come colpi di calore o insolazioni se gli orari sono quelli sbagliati.

Scegliete di uscire di preferenza nelle ore meno calde della giornata – l’ideale sarebbe la mattina presto o il tardo pomeriggio, quando il sole inizia a tramontare; meglio ancora la sera – e se proprio non potete fare a meno di allenarvi tra l’una e le due, in corrispondenza della striminzita pausa pranzo, scegliete la piscina o il mare piuttosto che la corsetta al parco che sembrava tanto opportuna in primavera.

Se preferite continuare con la palestra godendo dei locali condizionati, state bene attenti quando entrate o uscite, specialmente se siete sudati e affaticati: lo sbalzo di temperatura è come minimo fastidioso, ma può causare anche capogiri, infreddature e odiosi dolorini reumatici. Ma soprattutto, bevete moltissimo prima, durante e dopo l’allenamento.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail