Parkour: lo sport metropolitano che ha il sapore del cinema d’azione

Avete già sentito parlare di ginnastica acrobatica? È una disciplina ben codificata che ha pure un suo posto nell’orizzonte agonistico, per non parlare delle sue applicazioni meno sportive e più spettacolari: si usa infatti anche nel cinema. Una sua variante è il parkour che non nasce come sport ma lo diventa, anche se praticato negli spazi urbani delle città. Si tratta infatti della capacità di superare ostacoli e muoversi agilmente nello spazio senza cadere o lasciarsi intralciare da altezza e distanze.

A giudicare dai molti video su YouTube che propongono saggi di questa disciplina metropolitana che affonda le sue radici nella Francia degli anni Ottanta ma che in fondo fa parte dell’uomo da sempre si direbbe che piace, e piace soprattutto ai ragazzi. Nascono intanto anche in Italia associazioni che si propongono di insegnare questa pratica sportiva che sembra più un apprendistato da stuntman ma ha invece tutta la serietà e il rigore di qualunque altro sport.

  • shares
  • Mail