Stretching: come stirare bene i muscoli senza farsi male

stretchingStirare i muscoli prima e dopo l’allenamento è importante più dell’allenamento stesso per la buona riuscita della vostra sessione sportiva. Ma farlo nel modo giusto è ancora più importante perché basta poco per rendere tutto vano o addirittura farsi male. I consigli di buon senso sono sempre validi ma c’è anche qualche accorgimento tecnico da tenere in considerazione al momento dello stretching.

Mai stirare i muscoli a freddo. È sempre bene, prima di cominciare, fare qualche breve esercizio di riscaldamento che può essere anche una breve camminata, giusto per scaldare i muscoli e prepararli allo stretching.

Quando siete pronti, iniziate gli esercizi. Dovete arrivare a sentire la tensione muscolare ma non il dolore, neanche lontanamente blando: per stirare non ci vuole forza, ma flessibilità. Arrivate dove potete senza eccessi, che sono più dannosi dell’assenza di stiramento.

Cercate di dedicare allo stretching il tempo necessario senza affettarvi. Scegliete un luogo tranquillo e rilassatevi: più i muscoli sono sciolti, migliore sarà il risultato. Dopo aver curato la posizione, mantenetela per 20-30 secondi. Meno di così l’efficacia sarà decisamente ridotta. I risultati verranno con il tempo, vi accorgerete di avere moltiplicato la vostra flessibilità seduta dopo seduta.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail