I liceali sperano di passare la maturità con le smart drugs

maturità con smart durgs

Le smart drugs, note in Italia come droghe furbe e, a quanto pare, sono una buona conoscenza degli studenti delle scuole superiori, che si preparano ad affrontare gli esami di maturità imbottendosi di droghe.

Queste droghe, a base di composti di origine vegetale o sintetici, hanno effetto dopante nell'immediato, ma a lungo andare provocano dipendenza e danni alla memoria.

Dall'Istituto di Neuroscienze del Cnr di Cagliari, Annalisa Muntoni spiega a La Stampa: "L’uso delle smart drugs migliora i processi cerebrali che sottendono l’attività mentale come attenzione, concentrazione, percezione, apprendimento, memoria, linguaggio, motivazione, capacità organizzativa e decisionale. Stimolanti come metilfenidato, destroanfetamina e modafinil, normalmente prescritti per la terapia del disturbo da deficit di attenzione e di disturbi del sonno, si possono acquistare anche online e vengono presi in dosi massicce dagli studenti, soprattutto alla vigilia degli esami".

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: