Pro e contro degli autoabbronzanti

abbronzaturaIl mercato degli autoabbronzanti, detti oggi self-tan, è in netto aumento, perchè oggi, a farne uso, non sono solo le donne pià attente alla cura del proprio corpo, ma anche quelle meno diffidenti e, soprattutto, gli uomini. L'autoabbronzatura è sicuramente una valida scelta per chi non vuole farsi sopraffare dalla fretta delle prime esposizioni solari, soprattutto per chi ha la pelle non olivastra.

Le nuove formulazioni presentano una serie di vantaggi: fungono anche da anti-age; hanno un discreto grado di protezione e coccolano la nostra pelle. Inoltre sono di aiuto indispensabile per tutti coloro che non possono esporsi al sole, ad esempio chi è affetto da cheratosi.

I self-tan non sono invece consigliabili a chi ha la pelle a tendenza acneica e con punti neri, perchè, in presenza di queste imperfezioni cutanee, non danno un risultato molto soddisfacente. Stesse limitazioni anche per le pelli del viso maschili afflitte da acne o da difetti della rasatura, come ad esempio in presenza di follicoliti: in questi casi meglio chiedere consiglio ad un dermatologo.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: