Alimentazione: cinque consigli per rendere i pasti più leggeri

cibi leggeriMettere più verdure nel carrello della spesa è un saggio consiglio, ma più saggio è seguire poi quello che suggerisce di sostituire alcuni ingredienti nelle preparazioni quotidiane con le verdure. Non basta mangiare l’insalata per rendere più sano un pasto. Provate anche ad evitare il soffritto nel sugo e ad arricchirlo con carote e zucchine. Le verdure, inoltre, si prestano ad essere abbinate tra loro in modi sempre nuovi e anche inconsueti. Sperimentate.

Eliminate tutti i grassi che potete, quando sono visibili: se preparate il pollo, togliete la pelle prima di cuocerlo. Il gusto non ci rimette ma la linea ci guadagna. In questo modo tagliate fino a 135 calorie a porzione.

Usate più succo di limone per condire verdure e insalate e riducete la quantità di olio. L’olio, specie se extravergine di oliva, non va certo eliminato. Ma si può scendere a patti emulsionandolo con succo di limone e un po’ di prezzemolo (o qualche altra erba che vi piaccia) ad aggiungere gusto.

Nelle preparazioni elaborate, specialmente nei dolci, sostituite la panna con lo yogurt o con la ricotta magra. Lo stesso vale se preparate il gelato in casa. Il gusto è comunque assicurato, ma la leggerezza sale vertiginosamente.

Quando preparate un soffritto, rendetelo leggero usando brodo di pollo al posto dell’olio. Aggiunge sapidità alle preparazioni ma taglia considerevolmente la quota di grassi. E rende gli alimenti molto più digeribili.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: