Pancia piatta: alimentazione e sport

pancia piattaVi sembra impossibile? Non lo è. Non serve la dieta ferrea per avere il ventre piatto e tonico, ma qualche piccolo accorgimento a tavola senza troppi sacrifici e un po’ di movimento. Andrebbero eliminate o ridotte sensibilmente le bibite gassate che saranno pure deliziose ma sono acerrime nemiche della pancia piatta.

Per il resto, basterà solo prestare attenzione a non esagerare con i cibi difficili da digerire o che fermentano perché provocano gonfiore a lungo. Tra questi i formaggi, le castagne, gli zuccheri raffinati e quelli a rapida assimilazione come caramelle e dolci. Amici della pancia piatta invece sono verdure verdi, frutta fresca, meglio se lontano dai pasti pincipali, pesce e carni magre, cereali integrali ricchi di fibre e, udite udite, cioccolata. Insieme a tanta acqua, naturalmente.

Ridurre le quantità nel caso può aiutare solo nei casi di fattori morfologici che inducono il metabolismo a immagazzinare di più rispetto ad altre persone ch godono di un metabolismo parente di Speedy Gonzales. Ma anche in questo caso basterà un po’ di attenzione piuttosto che una vera dieta proibitiva. Quello che più conta però è come sempre il movimento: migliora la circolazione e aiuta il transito intestinale con ovvi benefici anche nella zona pancia, specialmente per chi conduce ritmi di vita sedentari. Non serve che vi uccidiate quotidianamente con infinite serie di addominali e corse a perdifiato su e giù per il parco. Poco, ma costante, è la regola d’oro.

Naturalmente non possono mancare i trucchetti per evitare di ingurgitare aria che contribuisce al gonfiore addominale: rinunciare a masticare gomme è già un gran passo avanti ma aiuterebbe anche fumare meno. E se proprio contro di voi ci si mette anche la stitichezza ricorrete a riso bollito, mele cotte, yogurt fresco e carni bianche che aiutano a regolarizzare l’intestino dolcemente, senza il ricorso a drastici lassativi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail