ll frutto kiwi, le sue proprietà nutrizionali e quali disturbi cura

kiwi

Il kiwi è un frutto che fa bene alla nostra salute. La pianta, originaria della Cina, ma da tempo presente anche sulle nostre tavola, produce frutti dalla polpa verde, grandi come un uovo, con una buccia scura. Il sapore è davvero molto dolce: il kiwi può essere mangiato sia a fine pasto, sia come spuntino o in preparati come marmellate, sorbetti, bibite, gelati, torte e molto altro ancora.

Tutti conosciamo le principali proprietà di questo frutto tropicale: il kiwi fa bene nella stagione fredda, per prevenire e curare raffreddori. Ma è anche un ottimo rimedio per chi soffre di stitichezza, oltre che un frutto con un basso contenuto di calorie, consigliato quindi anche per chi è a dieta. Non dimentichiamo poi i minerali e le vitamine che contiene.

Insomma, un frutto completo dai mille benefici. Andiamo a vedere quali sono!

Il kiwi contiene molta acqua: ogni frutto contiene solamente 46 calorie. Al suo interno troviamo molte fibre, che favoriscono il transito intestinale. Mangiare un kiwi al giorno, al mattino, appena svegli, può alleviare i disturbi di chi soffre di stitichezza. Grazie all'alto quantitativo di fibre, poi, è in grado di migliorare livelli di glucosio nel sangue, causando così una diminuzione del colesterolo cattivo.

Contro i mali di stagione, i raffreddori, l'influenza, è davvero un portento, anche perché contiene al suo interno moltissima vitamina C. Pensate che ha il doppio di vitamina C delle arance. E' anche un ottimo antiossidante e favorisce l'assorbimento del ferro: un toccasana anche per chi soffre di anemia.

Non dimentichiamoci, poi, delle vitamine del gruppo B, come l'acido folico, e dei minerali, come l'elevata concentrazione di potassio e magnesio e la bassa presenza di sodio. Grazie proprio all'alta presenza di potassio e al quantitativo basso di sodio è consigliato per chi soffre di pressione alta.

Via | Rimedi di nonna

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail