Mal di schiena: nell’80% dei casi fratture alle vertebre non rilevate

mal di schienaIn questi giorni ad Atene al convegno sull’osteoporosi partecipa anche l’Italia. I dati che provengono dai lavori del congresso sono allarmanti per tutti: pare che nel nostro paese la frattura vertebrale nell’80% dei casi non venga rilevata, e dunque diagnosticata, con gravi conseguenze a lungo termine oltre ai dolori alla schiena che comporta nell’immediato.

Il problema di fondo è la razionalizzazione della spesa sanitaria. La diagnosi precisa può avvenire solo attraverso esami radiografici che in molti casi non vengono prescritti per questione di costi. Peccato che dopo qualche tempo alla semplice radiografia diagnostica si debba opporre un intervento chirurgico assai più costoso e non solo in termini economici.

Per diffondere l’informazione e sensibilizzare le persone e i medici nei confronto di questo problema cruciale per la salute il prossimo anno saranno organizzate campagne informative a largo spettro a partire dalle scuole per finire con gli ambulatori dei medici di famiglia. Si spera inoltre di creare centri diagnostici simili a quelli pensati per la diagnosi mammografica diffusi su tutto il territorio nazionale.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail