Sondaggio: diete, sgarri e sensi di colpa

junk food

In un periodo in cui in tantissimi si sottopongono a diete ferree in vista dell’estate, e in considerazione del fatto che la primavera induce d’altro canto a coccolarsi un po’ di più rispetto al grigiore dell’inverno, sono gli sgarri alimentari uno dei crucci di molti. Alcuni consigliano di concedersi un giorno di scarico per ricominciare poi la dieta con maggiore determinazione. Altri sostengono che lo sgarro, quando capita, va accettato ma bisogna comunque resistergli strenuamente.

La vostra posizione qual è? Siete tra chi sgarra spesso e volentieri e non subisce i sensi di colpa o portate alta la bandiera dell’intransigenza, determinati e votati all’obiettivo, sordi alle lusinghe di un pasticcino suadente? E se cadete, prima di rialzarvi e ricominciare il regime alimentare vi sentite in colpa o proseguite con un’alzata di spalle auto-indulgente?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail