Cos'è la dermatite erpetiforme e come si cura

dermatite erpetiforme

La dermatite erpetiforme di Duhring è una malattia dermatologica rara: si manifesta con vescicole e bolle, che solitamente compaiono sulla pelle di uomini in età ancora giovane. le/bolle e che colpisce in prevalenza i maschi in età giovanile. Per la forma delle sue bolle, ricorda moltissimo l'infezione herpetica.

La malattia si manifesta con delle chiazze eritematose che possono anche essere orticarioidi. Il prurito può essere anche molto intenso, mentre le vescicole sono più frequenti delle bolle. Mai grattarsi, però, perché così facendo si possono causare ulcere, croste emorragiche e brutte cicatrici. La malattia colpisce solitamente gli arti superiori ed inferiori e il dorso.

Ma come si diagnostica la dermatite erpetiforme e come si può curare?

La diagnosi della dermatite erpetiforme è davvero molto difficile, perché le sue vescicole vengono spesso confuse con quelle dell'eczema o del cosiddetto Fuoco di Sant'Antonio. Alcuni esami possono aiutare il medico a diagnosticare la malattia, in particolare quelli tiroidei. Si notano particolari casi gravi in persone con dieta ricca di glutine: infatti uno degli esami per capire se si tratta di questa malattia è in comune proprio con la celiachia malattia autoimmune dell'intestino tenue.

La terapia di trattamenteo della dermatite erpetiforme consiste in primo luogo in un cambiamento della dieta del paziente, dalla quale viene tolto il glutine. Se questo non bastasse, il medito potrebbe somministrare dapsone o anche sulfapiridina. Il primo ha degli effetti collaterali anche seri, come l'anemia, il vomito e l'inappetenza. L'anemia emolitica e la metemoglobinemia, infine, sono gli effetti indesiderati maggiormente riscontrati nei pazienti trattati con questi farmaci. L'emocromo deve essere sempre tenuto sotto stretto controllo.

Foto | Getty Images

Via | Wikipedia

  • shares
  • Mail