Palestra: cinque consigli per scegliere quella giusta

palestraDi solito è settembre il periodo della caccia alla palestra ma anche i primi mesi dell’anno e forse in maggior misura quelli primaverili fanno a gara per numero di nuovi iscritti: ritrovare la forma dopo le feste e prima dell’estate è il cruccio e l’obiettivo di molti. Se siete sportivi di lungo corso conoscete di sicuro le tecniche per scovare la palestra che fa al caso vostro, ma per tutti quelli che sono alle prime armi e hanno finalmente trovato il coraggio e la buona volontà, ecco cinque brevi consigli da tenere sempre a mente.

Trovare la motivazione. La prima retta mensile richiede un esborso non indifferente, tra iscrizione e assicurazione, certificato medico e attrezzatura necessaria, foss’anche solo l’abbigliamento adatto se ne siete sforniti. È importante quindi avere già un’idea della disciplina che si voglia praticare.

Selezionate le palestre che propongono proprio le discipline a cui siete interessati e tralasciate tutte le altre. Restringete il campo, informatevi sugli orari e la competenza degli istruttori, la raggiungibilità del luogo e il livello dei corsi. Se siete principianti e volete imparare il tango, non farete molta strada in una palestra che attiva il solo corso avanzato per mancanza del numero minimo di iscritti al corso base. Non accontentavi mai di fare quello che va di moda o che vi propone l’amico, se non fa per voi: mollereste dopo qualche settimana.

Scegliete la palestra anche in base a luogo e orari in cui vorrete frequentarla. Se lavorate in un’altra città rispetto a quella in cui vivete e volete allenarvi in pausa pranzo, tenete conto del fatto che dovrete portarvi sempre dietro il borsone con il cambio e l’occorrente per la doccia. Se viaggiate con i mezzi pubblici può essere davvero scomodo. Se invece preferite andare di sera, chiedetevi se davvero è l’orario migliore per voi: tornare a casa stanchi vi fa passare la voglia di uscire per faticare? Andateci prima di rientrare.

Molte palestre offrono una serie di servizi accessori come la sauna e il bagno turco, i massaggi, il dietologo, il chiropratico e chissà cos’altro: ne avete davvero bisogno? Sono servizi che utilizzereste? Se la risposta è no, lasciate perdere. Le rette delle palestre che offrono numerosi servizi extra sono spesso anche più salate. E dove la mettiamo la tentazione di passare l’ora di allenamento sdraiati in sauna piuttosto che sul tapis roulant?

Infine, ma fondamentale: provate sempre prima di pagare. Chiedete di fare un giro per la palestra e gli spogliatoi, controllate l’igiene, l’affollamento, se l’ambiente vi piace e vi trovate a vostro agio ma anche se ci sono armadietti per riporre gli oggetti di valore. Assicuratevi di visitare la palestra nella fascia oraria in cui la frequenterete. Poi prenotate una lezione di prova, per essere sicuri che la disciplina che avete scelto sia proprio quella che vi piacerà seguire per i prossimi, lunghi mesi. E se siete ancora indecisi, molte palestre offrono pass di prova per diversi corsi.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: