Bere l'acqua del rubinetto riduce il rischio d'infarto

acqua di rubinettoSe siete tra i fortunati a vivere in una zona in cui si può ancora tranquillamente bere l' acqua del rubinetto, senza pericoli per la salute derivanti dalla presenza di sostanze nocive, per voi sono in arrivo buone notizie. La composizione in minerali dell'acqua casalinga potrebbe, infatti, influenzare la salute del cuore.

Bere dell'acqua che viene definita dura, entro i limiti standard ovviamente, sembrerebbe proteggere il cuore dagli arresti cardiaci. La ricerca è stata condotta dal Geographical Survey della Finlandia, dopo un'indagine su circa 20000 individui, che avevano già avuto almeno un episodio di attacco al miocardio.

Per ogni unità in più di durezza dell'acqua, la probabilità d'infarto diminuisce dell'1%. Oltre a questa correlazione molto stretta tra durezza e rischio d'infarto, è stata posta molta attenzione anche sui singoli minerali contenuti. Ad esempio per ogni milligrammo di fluoro per litro d'acqua, il rischio d'arresto cardiaco diminiusce addirittura del 3%.

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO