Le malattie delle unghie più frequenti e come curarle


Sono numerose le malattie delle unghie e molto spesso le nostre mani sono una sorta di cartina al tornasole per verificare che nel nostro organismo tutto vada nel migliore dei modi. Avete le unghie ingiallite e non siete dei fumatori incalliti? Potremmo essere in presenza di onicomicosi, ovvero un fungo, di onicodistrofie o di psoriasi.

Se l’unghia, invece, è nera le cause possono essere diverse: potrebbe sempre essere l’attacco di un fungo o magari un trauma. Avete mai avuto le bugie? I bambini le chiamano così e sono delle macchie bianche. E’ un problema molto frequente e dipende da ammassi di cheratina. La leuconichia può indicare diversi problemi, come un disturbo epatico, tipo la cirrosi, ma anche la carenza di calcio.

Banalmente la formazione di puntini bianchi tra le lamine potrebbe nascondere difetti della crescita ungueale. Se invece l’unghia appare blu potrebbe esserci un problema circolatorio, mentre se è verde segnala la presenza di infezioni batteriche o micotiche.

Non è tutto. Le persone che soffrono di psoriasi o di alopecia, spesso, hanno le unghie a ditale, ovvero bucherellate, o a grotta, in altre parole un po’ deformate verso l’alto. Segnaliamo infine l’anemia, che è la causa più frequente delle malattie dell’unghia. Purtroppo le fa diventare molto fragili e a cucchiaio.

Come si curano? Ovviamente bisogna prestare molta attenzione alle proprie unghie evitando prodotti scadenti (come smalti che bloccano la traspirazione). Poi è necessario in caso infezioni batteriche o micotiche, l’utilizzo di prodotti specifici da applicare direttamente sull’unghia. Se poi si presentano particolarmente fragili, potrebbe essere necessario l’utilizzo di integratori alimentari specifici.

Via| Fioriblu; Bissuolamedica
Foto| Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail