Mangiare sano costa il doppio

mais biologicoNon si può certo dire che si venga incentivati a mangiare sano. Scegliere il biologico, trovare il produttore disposto a vendere al dettaglio, affannarsi per trovare i cibi migliori senza additivi e conservanti potenzialmente dannosi per la salute diventa quasi un secondo lavoro, per chi voglia essere davvero un purista.

Il New York Times, tanto per fare un esempio sulla più recente attualità, rivela che acquistare un tacchino d’allevamento biologico per il giorno del ringraziamento è costato agli americani quasi quattro volte tanto rispetto a un tacchino da supermercato qualunque. Una bella batosta.

Vi giriamo il dilemma: fino a che punto siete disposti a spendere di più per acquistare cibi biologici e certificati? O preferite affidarvi al supermercato e alla produzione industriale?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: