Fumare aumenta i sintomi della sindrome pre-mestruale

smoking womanEcco un’altra buona ragione per smettere di fumare, per quanto “riservata” alle sole donne, vittime della terribile sindrome pre-mestruale che in molti casi diventa addirittura invalidante per interi giorni. E dove poco possono pillole analgesiche e rimedi della nonna per alleviare crampi e fitte al basso ventre, può invece influire la modifica di un comportamento scorretto.

Pare infatti che le fumatrici tra i 27 e i 40 anni soffrano di dolori pre-mestruali fino al doppio rispetto alle altre donne, con tutti i fastidi connessi, dal classico mal di pancia alla tensione al seno, ai mutamenti d’umore. Lo ha dimostrato uno studio diretto dalla dottoressa Elizabeth R. Bertone-Johnson dell’Università del Massachussets. Potrebbe essere un ottimo deterrente, seppur limitato ad una sola settimana di sofferenza mensile.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail