Alimentazione: gli avanzi di cucina fanno bene alla salute e alle tasche

frigorifero C'è una vecchia, sana abitudine delle nostre nonne e mamme che oggi purtroppo abbiamo perso: quella di utilizzare gli avanzi di cucina e trasformarli in nuovi, deliziosi e salutari piatti da mangiare! Una deliziosa zuppa di pollo fatta con le ossa che in apparenza non sembrano poter offrire altro oppure una gustosa frittata con la pasta al ragù avanzata dalla tavola della domenica e così via.

La nostra generazione, invece, è consumistica anche a tavola e spesso gli avanzi finiscono nella spazzatura con gran spreco di soldi, ahimè. In Gran Bretagna, ad esempio, è stato calcolato che una famiglia brucia mediamente 420 sterline di cibo all'anno e che la gente sperpera oltre 5 miliardi di sterline all'anno acquistando sandwiches per il pranzo anziché utilizzare gli avanzi della cena o qualcuno dei cibi che stazionano a lungo nei frigoriferi.

Ma al di là dell'aspetto economico (che di questi tempi non è trascurabile), anche dal punto di vista nutrizionale mangiare gli avanzi non è poi così sbagliato. Quando riscaldiamo nuovamente le verdure già cotte, per esempio, perdiamo una piccola quantità di vitamina C (che è termolabile) e delle vitamine del gruppo B, ma possiamo recuperare queste perdite mangiando altri alimenti. Il contenuto di fibre, invece, resta alto e il sapore a volte è addirittura migliore (avete presente gli gnocchi o la pasta al forno riscaldata?).

Inoltre, il betacarotene, una vitamina anti-ossidante che aiuta a ridurre il rischio di cancro, viene assorbita più facilmente da carote e pomodori cotti, piuttosto che freschi. Chi ha problemi con lo stomaco, poi, digerisce più facilmente le verdure cotte che quelle crude. Le proteine di carne e pesce sono salve anche con il riscaldamento dei cibi già cotti.

Dal punto di vista nutrizionale, introduciamo più proteine (utili per il sistema immunitario, l'energia e la salute dei capelli) da una crocchetta di pollo tritato e un purè di patate ricoperto di avena croccante piuttosto che dal pollo arrosto del giorno prima.

Tuttavia, bisogna essere cauti quando si riscaldano e si consumano i cibi già cotti: meglio scaldarli bene a temperatura alta per essere sicuri di aver eliminato ogni batterio potenzialmente nocivo per la salute. Quindi, chi lavora in ufficio e vuole riutilizzare gli avanzi della cena, dovrebbe munirsi di un thermos che mantenga in buone condizioni gli alimenti e li renda più gradevoli da mangiare.

Via | Dailymail
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail