Medicina naturale, il Parkinson si combatte anche con ortaggi, frutta e legumi

cherry tomatoesMangiare ortaggi, frutta e legumi, limitando l’apporto di carne, è un modo per tener lontano il morbo di Parkinson. L’apporto proteico dato dalla carne, infatti, non aiuta a prevenire la malattia.

Soprattutto, una dieta sbagliata e poco equilibrata può portare ad un aumento dei casi di Parkinson, che invece è efficacemente combattuto anche da un adeguata alimentazione ricca di antiossidanti, soprattutto di vitamina E.

A consigliare una buona alimentazione è stato il nutrizionista Carlo Cannella dell’Università La Sapienza di Roma nel corso di un recente convegno sul Parkinson, organizzato dall’Associazione Azione Parkinson presso l’Istituto superiore di Sanità. Diversi studi hanno dimostrato che il mangiare sano, sembra avere un ruolo protettivo nei confronti dell’insorgenza di questa malattia neurodegenerativa. Come pure la riduzione calorica si è dimostrata efficace nel rallentare il deterioramento dei neuroni.

Foto | C.P.Storm

  • shares
  • Mail