Come combattere i nostri deficit di attenzione

distrattoSono capitati a tutti: sono quei momenti in cui si sente di avere l'attenzione catturata da mille stimoli diversi, e di non riuscire a "focalizzarsi" bene su nessuno. E cosi, a fine giornata, ci sembra di non aver concluso nulla.

I ricercatori lo chiamano "deficit di attenzione", e dimostrano che c'è una grande gamma di cause per questo fenomeno, a metà fra disturbo fisico e psicologico, come scrive Maggie Jackson nel libro: "Distracted: The Erosion of Attention and the Coming Dark Age". La buona notizia è che la ricerca ha anche elaborato delle strategie per combattere la capacità di "prestare attenzione".

1) Se non ci si riesce a concentrare sul luogo di lavoro, basta semplicemente allontanarsi dallo schermo, "per evitare di controllare le mail e scaricare file mentre si chiacchiera con i colleghi". Insomma, il primo metodo è proprio quello di evitare di fare troppe cose contemporaneamente.
2) Bene anche fare una pausa dalla tecnologia quando ci si sente sovraccarichi di compiti. Ad esempio, nella agenzia texana di P.R. Blanchard Schaefer, gli impiegati hanno a disposizione una "womb room" in cui andare, per cosi dire, in modalità "unplugged": niente telefoni, niente computer, niente dispositivi elettronici. E si torna alla scrivania più lucidi, sembra.
3) La meditazione, ad esempio lo yoga, può aiutare, come dimostra uno studio della Università del Winsconsin
4) Aiuta anche esercitare la mente con dei semplici esercizi (ad esempio, le classiche "parole crociate")

Via | Cbc.ca
Foto | FLickr

  • shares
  • Mail