Un software giapponese per misurare la felicità

smile Siete confusi e non sapete se siete felici oppure no? Dovesse capitarvi, don’t'worry, be happy: la tecnologia giapponese può venirci in soccorso e dirci quanto e se siamo felici!

Non è una trovata orwelliana, ma il frutto delle ricerche della Omron Corporation che hanno dato vita ad un aggeggio chiamato Okao Catch, letteralmente "acchiappa faccia". Nelle intenzioni dei ricercatori, dovrebbe trattarsi di una sorta di termometro della felicità che dovrebbe aiutare anche i medici a capire meglio lo stato d'animo dei pazienti e a cogliere anche il loro malessere psicologico.

Ma come funziona questa diavoleria giapponese? Okao Catch non è altro che un software collegato ad una videocamera. Il paziente si piazza davanti e ci si specchia cercando di essere il più naturale possibile.

Il grande occhio analizza il volto, le curve del viso, l'inclinazione delle labbra e degli occhi e tutte le espressioni facciali confrontandole con un milione di volti che ha in memoria. Da questo confronto, stabilisce quanto la persona è felice con un valore in percentuale. Oltre che in ambito medico, i ricercatori vorrebbero utilizzare il software integrandolo nei cellulari.

Mah: non so che pensare! Un misuratore della felicità basato sul sorriso: ma perché, voi quando qualcosa gira storto e vi rende un pizzichino infelici e , però, dovete comunque andare in ufficio, fare riunioni, interagire con capi e colleghi, non vi stampate in faccia un sorrisetto di circostanza per sopravvivere alla giornata?

Certo chi ci conosce bene sa guardare oltre, sa leggere in fondo ai nostri occhi magari un po' spenti. Ma un software sarà davvero in grado di cogliere queste sfumature? E poi c'è bisogno davvero di un termometro della felicità o possiamo misurarla da soli?

Via | Engadget.com
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: