Contro l'astenia usiamo la Maca

ragazza sorridenteQuando la stanchezza non è più una questione occasionale, ma è dovuta ad esempio a scarse ore di sonno, e si accompagna soprattutto ad altri sintomi, viene definita astenia e se si escludono le astenie di derivazione patologica precisa, l'80% delle astenie odierne è generato dallo stress. Un aiuto per combattere questo tipo di problema ci può essere dato dalla Maca.

La Maca è una pianta antichissima, spontanea e originaria del Perù. Cresce a più di 3000 metri d'altitudine, resistendo ottimamente alle rigide condizioni climatiche in cui è costretta a vivere. Si utilizza la sua radice a tubero, utilizzata dalle popolazioni indigene anche come alimento corroborante. Inizialmente in Europa fu apprezzata solo per le sue proprietà afrodisiache; più in là si riuscì ad evidenziare la sua vera utilità.

Determina infatti un generale senso di benessere fisico-psichico, che la rende un integratore ideale nella moderna alimentazione, tanto da essere addirittura chiamata "il ginseng peruviano". In erboristeria si trova, in genere, in associazione con altre piante adattogene, come ginseng e guaranà, sia sotto forma di concentrati da bere, sia sotto forma di opercoli. Ricordiamo sempre che questo tipo di cure non devono mai superare il mese, mese e mezzo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail