Un aiuto nella cosmetica arriva dal sedano

gambo di sedanoQuando si pensa al sedano lo si fa esclusivamente per le sue virtù culinarie, o al massimo ci si imbatte in ricette cosmetiche fai-da-te, in cui gli "ortaggi classici" fungono da ingredienti principali di creme, unguenti e via di seguito. Non bisogna sottovalutare però alcune proprietà benefiche esercitate da queste piante, e soprattutto ricordare che sono testate scientificamente e che risalgono ad epoche assai lontane.

Il sedano (Apium graveolens L.) appartiene alla famiglia delle Apiaceae o Umbrelliferae. E' una pianta erbacea, con fusto ridotto; foglie pennatosette, con picciolo carnoso e a coste; fiori piccoli, di colore bianco-verdastro, riuniti in infiorescenze ad ombrella. Il frutto è un diachenio.

La droga derivante da questo ortaggio è costituita dalla pianta intera. I frutti contengono: olio essenziale (limonene, selinene e terpeni vari); cumarine e furanocumarine; flavonoidi ed alcaloidi. La radice, invece, contiene principalmente asparagina, colina, tirosina, acido feruclico e caffeico.

I frutti del sedano presentano numerose proprietà, le più importanti delle quali sono l'azione diuretica, dovuta alla presenza dell'olio essenziale; un'attività battericida e sedativa, dovuta alle cumarine e infine proprietà digestive e carminative. Può essere assunto come infuso (una-due tazze al dì), sottoforma di estratto fluido, o come tintura madre.

Recentemente numerosi studi clinici hanno posto la loro attenzione sulle proprietà cosmetiche dell'estratto di sedano: dalle sue foglie essiccate e micronizzate, si sono ottenute delle preparazioni topiche con azione antibatterica e deodorante, grazie alla costante presenza, anche dopo la lavorazione, di lattoni sesquiterpenici. E' stata inoltre dimostrata un'attività antiossidante, per il contenuto di ioni bivalenti e polifenoli, che inibiscono la formazione di perossidi lipidici e prevengono l' "effetto aging". Nonostante tutte queste proprietà cosmetiche, però, sono ancora poche le formulazioni a base di sedano tutt'ora in commercio.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail