Gastrite cronica: quali sono i sintomi e le cure efficaci

Scritto da: -

mal di stomaco
La gastrite è un termine utilizzato per raggruppare una serie di disturbi derivanti dall’infiammazione della mucosa gastrica. Si parla di gastrite cronica quando si manifesta non in un episodio isolato (in quel caso si parlerebbe di gastrite acuta), ma si ripresenta più volte negli anni. I sintomi della gastrite cronica sono di solito molto comuni a diverse patologie.

Il primo sintomo è il bruciore di stomaco, una sensazione fastidiosa nella parte superiore dell’addome che spesso peggiora dopo i pasti ma è presente anche a digiuno. A questo bruciore possono seguire nausea e vomito, diminuzione dell’appetito, eruttazione e meteorismo, difficoltà digestive, gonfiore e dimagrimento dovuto ad una sensazione di sazietà che può portare il paziente a mangiare meno di quanto dovrebbe.

A differenza della gastrite acuta che sviluppa i sintomi all’improvviso, la gastrite cronica è più lenta, i sintomi sono più lievi e delle volte possono anche non essere avvertiti. Nel caso di forma cronica è molto frequente la sensazione di sazietà dopo pochi bocconi ed il dimagrimento è la più diretta conseguenza. Ma non essendoci altri sintomi spesso il paziente non si accorge di essere malato e la condizione può durare degli anni.

I segnali di pericolo sono essenzialmente due: il bruciore di stomaco che si ripete spesso ed il vomito, in particolare se contiene del sangue. In quel caso anche chi ha sintomi lievi deve sottoporsi ad una visita medica per capire la causa del disturbo. Una volta diagnosticata la gastrite cronica, bisogna curare la causa scatenante. Non c’è una cura universale perché le cause sono diverse e possono andare da infezioni a stress, fino ad abuso di alcool, reazioni immunitarie o altre patologie come l’AIDS.

Le contromisure che tutti possono prendere sono seguire una dieta corretta, evitare le fonti di stress ed imparare tecniche di rilassamento, effettuare dell’esercizio fisico regolare, cercare di mantenere il peso forma ed evitare di fumare o bere alcolici. Il medico potrebbe prescrivervi farmaci per placare i sintomi (procinetici, antiacidi o antisecretivi) e una terapia contro l’infezione da Helicobacter pylori, spesso all’origine della gastrite.

Via | Farmacoecura; Ospedale San Raffaele
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
3.75 su 5.00 basato su 8 voti.