Per perdere peso bisogna scrivere un diario

Sembra una idea semplice: annotarsi in forma di diario tutto quello che si mangia. Pare essere invece, uno strumento davvero potente di autoanalisi e di controllo delle proprie emozioni rispetto al cibo e soprattuto un modo di prendere coscienza del nostro rapporto con l'alimentazione. Molti scienziati e dietisti sono entusiasti di questo metodo.

Non è mica roba da giornaletti femminili: è stato un pubblicato un autorevole studio sull'American Journal of Preventive Medicine, condotto da Jack Hollis e Victor Stevens del Kaiser Permanente's Center for Health Research di Portland. Insomma pezzi da 90 del mondo della ricerca scientifica. L'effetto è semplice e dirompente. Vedere l'elenco di quello che si è mangiato, nero su bianco, evita quei meccanismi di rimozione, che scattano soprattutto nelle persone con disturbi di bulimia. Inghiottito il troppo cibo si dimentica ma il diario alimentare ci ricorda l'eccesso ancora più della bilancia. Io ci provo, qualcuno mi accompagna?

Via | Repubblica.it

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: