Carcinofobia: come riconoscere e affrontare la paura del cancro

Ecco cosa è la carcinofobia e come affrontare il problema.

Carcinofobia

Con il termine carcinofobia si indica la paura del cancro, ovvero una fobia che affligge le persone a cui è stata diagnosticata la malattia, o anche coloro che hanno amici o parenti che hanno ricevuto questo tipo di diagnosi. Tale condizione comporta una sensazione di paura che può influenzare negativamente l’intera vita del soggetto.

Le cause della carcinofobia includono aver avuto un contatto diretto con la malattia o anche essersi sottoposti a una biopsia o aver visto un parente/amico soffrire o morire a causa del cancro. Film, storie, video e quant'altro collegati al cancro possono anche far nascere una profonda paura che può rasentare la fobia. In casi del genere, coloro che soffrono di questo tipo di condizione si sottopongono a costanti e frequenti controlli medici per assicurarsi di non essere malati.

I sintomi della carcinofobia


Il semplice pensiero di poter avere questa malattia può scatenare un attacco di panico o ansia, con sintomi che includono tremori, sudorazione eccessiva, battito cardiaco accelerato, vertigini, svenimenti, respirazione rapida, pianto, paura di morire, perdita di controllo, segni di depressione. I soggetti che soffrono di questo problema si arrabbiano al minimo sospetto che una persona possa aver portato una sostanza cancerogena nella propria casa, e tendono ad evitare le attività che potrebbero aumentare il rischio di sviluppare la malattia.

Ma come affrontare questo disturbo? Fortunatamente esistono molte opzioni di trattamento per superare la fobia del cancro. Gli psicoterapeuti potrebbero prescrivere tranquillanti o antidepressivi per ridurre i sintomi di ansia e depressione, e potrebbero consigliare terapie di gruppo o individuali per superare in maniera efficace il problema e tornare a vivere serenamente.

via | Fearof.net

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail