Stop agli spot sul fumo durante gli eventi sportivi

Vietare gli spot che promuovono l’uso del tabacco durante gli eventi sportivi: ecco la nuova proposta dell’Oms.

sigarette

Sponsorizzare prodotti che contengono tabacco, come le sigarette ad esempio, è senza dubbio controproducente per la salute, poichè si promuove un comportamento nocivo ed estremamente dannoso. Per questa ragione, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha richiesto che vengano rinforzati i divieti sulla pubblicità e sugli sponsor del tabacco durante gli eventi sportivi, sia quando vengono ospitati che quando vengono trasmessi in Tv (come nel caso delle gare di Formula 1 e di MotoGp).

La richiesta dell’Oms non è rivolta solo ai governi, ma anche a tutti gli enti sportivi (Formula 1 e MotoGp compresi), ai quali si chiede di evitare di promuovere spot che riguardano il tabacco, e di evitare accordi con gli sponsor di aziende che vengono tali tipi di prodotti.

La richiesta arriva dopo l'annuncio della nuova partnership fra alcune aziende del tabacco e i team delle corse automobilistiche, come ad esempio la British American Tobacco (BAT), che ha annunciato la sua nuova collaborazione con il team di Formula1 e della McLaren Racing. Anche la Philip Morris International (PMI) è chiamata in causa, poiché di recente avrebbe siglato una collaborazione con Ferrari e Ducati.

Alla luce di ciò, l’Organizzazione Mondiale della Sanità chiede dunque che vengano garantite maggiori e migliori leggi nazionali in modo da mettere al bando la promozione e gli spot di sigarette e altri prodotti contenenti tabacco, mediante sanzioni e monitorando in anticipo gli eventi sportivi, in modo da evitare la diffusione di un messaggio senza dubbio dannoso per la salute dei consumatori.

via | Ansa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail