La birra non fa ingrassare perché contiene poche calorie

La birra non mette a rischio la linea se bevuta accompagnando cibi sani, perché ipocalorica e ricca di minerali.

Birra benefici

Molto spesso si rinuncia a un bel boccale di birra perché gonfia e fa ingrassare. Secondo un sondaggio di Assobirra molte persone non la considerano alleata della linea, anche se questo prodotto sta vivendo un momento magico in termini di consumi. "Più di tre italiani su quattro beve birra, con valori in crescita negli ultimi cinque anni", e nello specifico "più di 4 donne su 5 hanno aumentato il loro consumo di questa bevanda", facendo arrivare al 70% la "quota rosa".

Sempre secondo AssoBirra, più del 40% degli intervistati pensa che sia "adatta a un’alimentazione sana", ben il 52% la reputa una "bevanda facilmente digeribile" e le viene riconosciuta anche una capacità antiossidante da "oltre il 39% degli intervistati" senza distinzione di sesso. Ha poi un’immagine di bevanda naturale, poco calorica, costituita dal 90 percento di acqua e ricca di minerali utili come il potassio e il magnesio, microelementi come lo zinco, il selenio e vitamine idrosolubili (B2, B3 e folati).

Seppur non è mai stata vista come alleata della dieta, bisogna sapere che in realtà una birra chiara piccola (250 cc) contiene di 85kcal, un quantitativo inferiore rispetto a tante bevande di consumo quotidiano. A metterla in cattiva luce, invece, c’è la tendenza in alcuni paesi del Nord Europa ad abbinarla a pietanze molto grasse. Se imparassimo a bere la birra con moderazione e la usassimo per accompagnare cibi sani, potrebbe essere una perfetta alleata della dieta mediterranea.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail