I succhi di frutta e le interazioni con i farmaci

La notizia è di questi giorni e sta facendo il giro della rete. Lo studio che ha scoperto l’interazione è opera di un gruppo di ricercatori canadesi che hanno dimostrato come l’assunzione di succhi di frutta, in particolare agrumi e mela, riduca la capacità di assorbimento di determinate sostanze contenute in alcuni medicinali, come ad esempio antistaminici (fexofenadina in particolare) e alcuni farmaci utilizzati dai malati di cuore (atenolol, celiprolol, talinolol). Pare che addirittura l’efficacia possa essere ridotta della metà.

Il consiglio, in attesa di studi più approfonditi e sperimentazioni cliniche, è quello di chiedere consiglio al medico durante trattamenti medicinali che possono interferire con la dieta abituale. Basterà evitare di assumere succhi di frutta per qualche giorno, durante la terapia.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail