Posizione laterale di sicurezza nel neonato e nel bambino

Che cos'è la posizione laterale di sicurezza? Quando si usa nel neonato e nel bambino?

Posizione laterale di sicurezza: neonato

Prima di vedere in quali casi si usa la posizione laterale di sicurezza nei neonati e bambini, vediamo che cos'è. Si tratta della posizione migliore per pazienti incoscienti che respirano. Quando una persona, magari dopo un incidente o un trauma, è incosciente, ma respira, bisognerebbe posizionarla nella cosiddetta posizione laterale di sicurezza. Questo è il modo corretto in cui il paziente pediatrico va posizionato (considerando che il paziente sarà disteso incosciente):

  1. posizionare il braccio del paziente più vicino a noi ad angolo retto (la mano deve essere in direzione della testa)
  2. prendere l'altro braccio e posizionare il dorso della mano contro la guancia controlaterale
  3. prendere la gamba più lontana e tirarla su, in modo da far poggiare la pianta del piede sul pavimento (la gamba sarà piegata con il piede che poggia a terra)
  4. adesso tirare il ginocchio di quella gamba verso di noi, cercando di mantenere la mano del bambino appoggiata alla guancia
  5. la gamba va posizionata sopra l'altra ad angolo retto
  6. estendere leggermente la testa all'indietro per essere sicuri che le vie aeree rimangano pervie
  7. aprire la bocca

Posizione laterale di sicurezza neonati e bambini: quando usarla?

La posizione laterale di sicurezza (acronimo PLS) è una tecnica di primo soccorso. Solitamente la si usa per consentire a un paziente incosciente o traumatizzato di poter respirare tranquillamente. Prima di decidere di posizionare una persona in questo modo, bisogna essere sicuri al 100% che non ci siano lesioni alla colonna vertebrale. Ovviamente viene utilizzata tale procedura in attesa che arrivi il 118 o un medico.

La posizione laterale di sicurezza diminuisce il rischio di soffocamento in caso di ostruzione delle vie aeree. Solitamente l'ostruzione avviene per:

  • ostruzione meccanica: c'è un oggetto che blocca le vie aeree. Spesso il problema è la lingua: in una persona incosciente, si può avere perdita del tono muscolare con lingua che ricade all'indietro
  • ostruzione da fluidi: capita in caso di vomito o di rigurgito passivo

Grazie alla PLS, il paziente incosciente può respirare liberamente a causa del fatto che la posizione evita che la lingua scivoli verso la gola. In caso di vomito, invece, i fluidi scorrono all'esterno. Dopo aver posizionato il paziente, bisogna attendere accanto a lui i soccorsi, assicurandosi che continui a respirare e che il cuore continui a battere.

Foto | Pixabay

  • shares
  • +1
  • Mail