Cos'è la caffeina: proprietà

Parliamo sempre di caffè e caffeina, ma che cos'è esattamente la caffeina? E quali sono le sue proprietà e effetti collaterali?

Caffeina e chicchi di caffè

La caffeina è un alcaloide contenuto nel caffè (sia nelle foglie che nei semi). Si tratta di un alcaloide purinico: nel medesimo gruppo troviamo anche la teofillina del tè e la teobromina del cacao. In realtà troviamo la caffeina non solo nel caffè, ma anche nelle bevande a base di Cola, nel cioccolato, in prodotti erboristici (guaranà), nell'erba mate, in alcuni cosmetici e anche in alcuni farmaci per il raffreddore. Ma quali sono le proprietà della caffeina? E ha degli effetti collaterali?

Caffeina: proprietà ed effetti

Possiamo considerare la caffeina come un farmaco psicoattivo che agisce sul sistema nervoso, endocrino e cardiovascolare. L'intestino assorbe molto velocemente la caffeina, con picchi plasmatici già dopo un'ora. Tuttavia il suo metabolismo è molto veloce: a 3-6 ore di distanza dall'ingestione, i livelli plasmatici di caffeina sono già dimezzati. Inoltre la caffeina riesce a passare sia la barriera emato-encefalica che la placenta, passando anche nel latte materno. In generale la caffeina ha effetti eccitanti e stimolatori:

  • eccitabilità
  • migliora i riflessi
  • migliora la concentrazione
  • attività analgesica
  • favorisce il rilascio di adrenalina e noradrenalina (aumentano il metabolismo, aumentano la frequenza cardiaca, la pressione arteriosa e anche la frequenza respiratoria)
  • aumento dell'acidità gastrica
  • aumento della diuresi
  • a livello locale sulla cute aiuta a mobilizzare i trigliceridi dei cuscinetti adiposi
  • riduce l'alitosi
  • rallenta la digestione soprattutto se il caffè viene assunto con zucchero, panna o alcolici
  • rilassa lo sfintere esofageo

Caffeina: effetti collaterali e controindicazioni

Ci sono anche degli effetti collaterali relativi all'assunzione di caffeina:

  • riduce l'assorbimento di riboflavina o vitamina B12, calcio, ferro e creatina
  • insonnia
  • mal di testa
  • tachicardia
  • nervosismo
  • ipereccitazione
  • difficoltà di digestione
  • acidosi
  • allucinazioni
  • edema polmonare

A causa di questi effetti collaterali, ci sono anche delle controindicazioni all'assunzione di caffeina:

  • esofagite
  • reflusso gastroesofageo
  • ulcere gastriche
  • iperacidità gastrica
  • anemia
  • ipertensione
  • tachicardia
  • aritmie
  • problemi cardiovascolari
  • osteoporosi

Anche in gravidanza e allattamento, il consumo di caffeina andrebbe moderato. Attenzione poi che l'uso di determinati contraccettivi, fa sì che aumenti la durata di azione della caffeina.

Foto | Pixabay

  • shares
  • +1
  • Mail