Oggi è la Giornata Internazionale della Felicità 2019

Il 20 marzo è la Giornata Internazionale della Felicità. Ma dove è nata questa ricorrenza? E come si festeggia?

Giornata Internazionale della Felicità

Sorridete: il 20 marzo si celebra la Giornata Internazionale della Felicità. Questa ricorrenza è stata voluta dall'Assemblea generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) si dal 2012. Secondo quanto stabilito dalla risoluzione ONU, la ricerca della felicità è uno degli scopi fondamentali dell'umanità. Associando questo scopo al fatto di promuovere uno sviluppo sostenibile per una crescita economica che eradichi la povertà e promuova la felicità e il benessere per tutte le persone, ecco che l'ONU ha deciso di dedicare il 20 marzo alla felicità. L'Onu ha poi invitato tutti i paesi, le organizzazioni non governative, gli organismi internazionali e regionali e i singoli individui a celebrare la ricorrenza, magari organizzando anche eventi educativi che stimolino la consapevolezza pubblica.

Giornata Internazionale della Felicità: perché cade il 20 marzo?

Secondo quanto riportato, all'epoca fu il consigliere speciale dell'ONU Jayme Illien a scegliere il 20 marzo come Giornata Internazionle della Felicità, giusto in vista dell'equinozio di primavera, stagione vista come di rinascita e di festa. Jayme Illien aveva una tragica storia alle spalle. Orfano da piccolo, venne salvato dalla strada a Calcutta dalle Missionarie della Carità di Madre Teresa. Successivamente venne adottato da Anna Belle Illien, una donna di 45 anni americana e single. Dopo aver adottato il piccolo Jayme, la donna decise di fondare la Illien Adoptions International Inc., agenzia no profit con sede ad Atlanta che si occupa, per l'appunto, del settore delle adozioni internazionali.

Ma come celebrare la Giornata Internazionale della Felicità? In molte città vengono organizzati eventi a tema. Tuttavia potremmo anche deciderci di concederci, per un gioco, qualcosa che ci renda lieti e felici. Non necessariamente qualcosa di grande: a volte la felicità la si trova nelle cose di tutti i giorni, nelle piccole cose. E come ci spiega Silente in Harry Potter: "A volte la felicità la si può trovare anche negli attimi più tenebrosi". Basta saperla cercare.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail