Mal di orecchie, rimedi naturali

Esistono rimedi naturali per curare il mal di orecchie?

Mal di orecchie, bambina

Il termine mal di orecchio è un po' vago: indica una qualsiasi affezione dell'orecchio esterno, medio o interno. Di per sé anche il termine otite è vago: indica un'infiammazione dell'orecchio, ma bisogna capire se dell'orecchio esterno, medio o interno. E poi bisogna capire la causa. Questo è fondamentale soprattutto per la terapia: la cura per un'otite batterica non sarà la stessa di un'otite ceruminosa o di un'otite virale. Tuttavia è lecito chiedersi se esistano dei rimedi naturali per il mal d'orecchio. Sì, esistono, ma ricordatevi sempre che il termine "naturale" non è sinonimo di "privo di effetti collaterali".

Mal di orecchio: rimedi naturali e fitoterapia

Ci sono diversi rimedi naturali e prodotti di fitoterapia che si possono usare per curare il mal d'orecchio. Il problema, però, è che molti di questi prodotti vanno inseriti nell'orecchio e se non si è fatta una visita dall'otorinolaringoiatra è impossibile stabilire quale sia lo stato di salute del timpano. Qualsiasi tipo di prodotto, se introdotto in un orecchio con un timpano lesionato, nelle giuste condizioni può causare rottura del timpano, anche un prodotto naturale. Quindi prima di introdurre qualsiasi cosa nel vostro orecchio, fatelo controllare dal vostro medico o dall'otorino.

Ecco una rassegna dei principali rimedi naturali e della nonna usati in caso di mal d'orecchie e otite:

  • olio d'oliva e zenzero: si utilizza l'olio di oliva appena tiepido con qualche goccina di zenzero fresco. Ha azione lenitiva, aiuta a sciogliere il cerume e lo zenzero ha attività antibatterica
  • olio d'oliva e aglio: idem come sopra
  • aglio: l'aglio ha azione battericida e antimicotica. Si inserisce qualche goccia di aglio spremuto nell'orecchio
  • cipolla: anche la cipolla ha azione antisettica e antibatterica. Si taglia una cipolla e la si avvolge in un panno da tenere sull'orecchio più volte al giorno per pochi minuti
  • cavolo: fare un impacco con una foglia di cavolo premuta sull'orecchio aiuta a ridurre il dolore
  • liquirizia: si riscalda l'estratto di radice della liquirizia, la si mescola con due cucchiai di burro e si ottiene una pasta. Questa pasta va applicata tiepida sulla parte esterna dell'orecchio (attenzione che nei primi giorni dell'infiammazione, il caldo peggiora i sintomi)
  • sale: non bisogna applicarlo nell'orecchio, bensì prendere del sale grosso, riscaldarlo e avvolgerlo in un panno caldo. Appoggiato sull'orecchio aiuta a drenare i liquidi in eccesso e lenisce il mal d'orecchio. Ma attenzione: se l'infiammazione è acuta, il calore potrebbe peggiorarla
  • Ginkgo biloba: aiuta in caso di problemi di microcircolazione, ma a causa delle sue proprietà va assunto solamente sotto stretto controllo medico

Foto | iStock

  • shares
  • Mail