Mangiare bene riduce i sintomi della depressione

Una dieta sana può tenere alla larga anche il rischio di depressione? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Depressione

Un nuovo studio condotto su un campione di quasi 46.000 persone ha rilevato che la perdita di peso e seguire una dieta sana e nutriente può favorire una riduzione dei sintomi della depressione. Il nuovo studio pubblicato sulla rivista Psychosomatic Medicine ha riunito tutti i dati esistenti da studi clinici che hanno esaminato il rapporto fra dieta e condizioni di salute mentale, e fornisce prove convincenti secondo cui il miglioramento della dieta riduce significativamente i sintomi della depressione, anche nelle persone senza una diagnosi di disturbi depressivi.

L'adozione di una dieta più sana può migliorare l'umore, ma non ha effetti chiari sull'ansia. Per il loro studio, gli esperti hanno esaminato i dati di 16 ricerche precedenti, per un totale di 45.826 partecipanti, ed hanno scoperto che migliorare la dieta sembra avere effetti benefici non solo sulla salute mentale, ma anche per quanto riguarda la perdita di peso e la riduzione del grasso.

In particolare consumare pasti più nutrienti, ricchi di fibre e verdure, e ridurre il cibo dei fast-food e gli zuccheri raffinati sembra essere sufficiente per evitare il potenziale effetto psicologico negativo di una dieta a base di "cibo spazzatura".

In particolare, questo studio hanno rilevato che quando gli interventi dietetici sono combinati con l'esercizio fisico si sperimenta un ulteriore miglioramento dei sintomi depressivi. Nel complesso, i nostri dati evidenziano il ruolo centrale di una dieta più sana e del regolare esercizio fisico per agire come un trattamento efficace per aiutare le persone che hanno un umore negativo.

Gli esperti spiegano infine che saranno necessarie ulteriori ricerche per esaminare gli effetti degli interventi dietetici nelle persone che soffrono di condizioni psichiatriche diagnosticate clinicamente.

via | MedicalXpress
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail